Beve acqua riservata a islamici: studente cristiano ucciso a bastonate da compagni classe



Lo hanno ammazzato a bastonate i suoi compagni di scuola. Islamici. Perché ha osato bere dal loro stesso bicchiere, lui, cristiano impuro. E’ morto così Sheron Masih, studente pakistano, è uno dei tanti cristiani ucciso a causa della sua fede dai musulmani.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per lui è risultato esiziale bere l’acqua del distrubutore da cui tutti gli studenti hanno il permesso di dissetarsi. Voleva cambiare scuola, Sheron. Nessun professore interveniva, tutti facevano finta di non vedere le prevaricazioni dei musulmani. Le cose si sono dilungate. Così alla fine ha deciso di sfidare quei compagni musulmani che volevano impedirgli di professare la sua fede. Ha bevuto da quel distributore che gli era vietato. Gli islamici lo hanno visto e punito uccidendolo a bastonate.

Profughi pakistani gettano cibo: “Vogliamo soldi contanti”

In Pakistan i cristiani sono lo zero virgola qualcosa. E sono perseguitati. Intanto noi accogliamo giovani maschi pakistani in Italia come profughi. E li mettiamo in hotel.



Lascia un commento