Miracolo, profugo stupratore rimane in carcere



Il gip di Roma ha convalidato il fermo emettendo un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti del 22enne profugo bengalese accusato dello stupro di una ragazza finlandese avvenuto a Roma sabato scorso. Lo ha deciso il giudice al termine dell’interrogatorio di convalida svolto questa mattina nel carcere di Regina Coeli. L’arrestato è accusato di violenza sessuale e rapina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Miracolo. Un profugo stupratore che rimane in carcere.



Lascia un commento