Cani impuri, musulmane esigono tute speciali durante controlli anti-droga



Per l’Islam il cane è un animale impuro. Per questo le detenute islamiche di una prigione del Surrey, Regno Unito, hanno preteso una particolare dotazione: abiti speciali quando vengano sottoposte ai controlli dei cani poliziotto.

Indosseranno una tuta speciale. La stessa tuta verrà fornita anche alle musulmane che fanno visita ai prigionieri nelle carceri inglesi.

Alle guardie è stato detto che le tute devono essere lavate separatamente, nonostante questo “trattamento speciale” crei difficoltà operative: “Ci stiamo facendo in quattro per andare incontro a una religione ma è una seccatura” ha riferito una fonte alla stampa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Alcune carcerate non musulmane si sentono discriminate e chiedono perché non possano avere vestiti puliti, pur non avendo il problema dei cani poliziotto.

Un portavoce del Ministero della Giustizia ha detto al MailOnline: “Quando la religione non consente il contatto diretto con gli animali, nel corso dei controlli dei cani poliziotto gli abiti sono disponibili per i prigionieri, i visitatori e il personale e ciò non ha alcuna incidenza sulla capacità dei cani di individuare armi o droga”.



Lascia un commento