Stupro Roma: violentatore Bengalese è un Profugo



Un altro stupro, un altro profugo. Il bengalese arrestato a Roma per aver pestato con una pietra, stuprato e derubato una ragazza finlandese, è infatti in possesso di un regolare permesso di soggiorno per ragioni umanitarie. Come Butungu. Un profugo dal Bangladesh, noto paese in guerra.

Il governo del PD ha riempito l’Italia di stupratori col permesso umanitario. Che viene rilasciato dal Questore qualora ricorrano “seri motivi” di carattere umanitario. In realtà viene rilasciato per foraggiare le coop del PD.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il permesso umanitario viene concesso a chi non è definibile come profugo, e ha una durata di due anni, è rinnovabile e può essere convertito in permesso di soggiorno per lavoro. Ideale per regolarizzare clandestini con il trucco. Esiste soltanto in Italia.

Bangladesh accoglie profughi, ma noi diamo Asilo in hotel ai Bangladesi

“Mi diceva: se ti muovi o provi a scappare t’ammazzo – ha raccontato la vittima agli agenti – mi minacciava con una grossa pietra”. Una pietra sull’integrazione.

Un’altra ragazza stuprata dai buonisti. Bastardi.



Lascia un commento