Rimini, Bergoglio difende clandestini: “No espulsione minori”



C’è un passaggio che vale la pena mettere in evidenza, nel delirio post-botta in testa di Bergoglio di ritorno con volo privato pagato dai contribuenti italiani dalla Colombia.

“Ho sentito di questa legge…”, attacca Trump per avere abrogato la normativa voluta da Barack Obama che legalizzava i clandestini minorenni stile Rimini rendendo permanente la loro residenza negli Usa insieme a tutta la famiglia: “Non la conosco bene, però staccare i giovani dalla famiglia non è una cosa che dà un buon frutto né per i giovani né per la famiglia”. E infatti Trump espelle tutta la famiglia. Fino ad ora sarebbe stato possibile, come a Rimini, entrare con un figlio per rimanere eternamente in Usa da clandestino.

“Questa legge – continua – viene dall’esecutivo e non dal Parlamento, se è così, ho speranza che ci si ripensi un po’, perché ho sentito parlare il presidente degli Stati Uniti che si presenta come un uomo pro life, e se è un bravo pro life capisce l’importanza della famiglia e della vita e va difesa l’unità della famiglia, quando i giovani si sentono sfruttati, alla fine, si sentono senza speranza. E chi la ruba? La droga, le altre dipendenze, il suicidio, che avviene quando vengono staccati dalle radici”. Secondo il Pontefice, infine, “è importante il rapporto con le radici, i giovani sradicati vogliono ritrovare le radici, per questo insisto sul dialogo tra giovani e anziani, perchè lì ci sono le radici, per evitare i conflitti con le radici più prossime dei genitori”. “Qualsiasi cosa che vada contro le radici – argomenta – ruba la speranza”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ora, noi sappiamo che gli stupratori di Rimini, a parte il profugo, erano clandestini. Tutta la famiglia era clandestina, ma non si è potuta espellerla proprio per la presenza dei ‘minori’. E uno dei motivi per l’esistenza di questa schifosa legge, è la pressione fatta dal Vaticano e dai suoi servi per ‘proteggere le famiglie’ dei migranti. Ergo: la ragazza polacca, connazionale di Papa Woijtila, l’hanno tenuta ferma anche quelli del Vaticano. Bergoglio compreso.

Il progetto di Bergoglio è evidente: prima li sbarchi, poi dopo un milione fai una pausa e rendi la loro permanenza sul territorio ‘eterna’.



Lascia un commento