Profugo carico di birre picchia agenti 2 volte in 2 giorni, niente espulsione



Il 30 agosto era stato arrestato a Padova per aver inneggiato al terrorismo e aver aggredito i poliziotti che gli avevano intimato l’alt.

Ieri pomeriggio Bakary Marong, 22enne richiedente asilo del Gambia, è stato nuovamente arrestato per aver aggredito due agenti di polizia che lo avevano fermato per un controllo, sempre nel capoluogo euganeo.

Rimandarlo in Gambia no, sarebbe troppo intelligente. E al governo abbiamo una grave assenza di neuroni.

Erano circa le 15 di una domenica pomeriggio qualunque quando il giovane africano stava passeggiando carico di lattine di birra nel centralissimo corso del Popolo, nel cuore di Padova, nonostante il divieto di dimora in Veneto che gli era stato comminato dall’autorità giudiziaria. Perché abbiamo leggi che ‘espellono’ fancazzisti da una regione ma non dall’Italia. Demenziale.

Fermato dagli agenti di una volante per un controllo, il richiedente asilo si è scagliato contro i poliziotti a calci e pugni. E lattine di birra.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’uomo è stato subito fermato e denunciato. Oggi stesso verrà processato per direttissima. Per lui, però, non potrà scattare il decreto di allontanamento dal territorio nazionale perché, nonostante la sua richiesta di asilo politico sia già stata rigettata dalla commissione territoriale competente, ha presentato un ricorso.

Fanculo il governo abusivo.



Lascia un commento