Profughi vogliono più regali, aggrediscono e mostrano culo a volontarie – FOTO



Alcune paia di scarpe che mancavano all’appello sono bastate a scatenare la furia dei sedicenti profughi che hanno aggredito i volontari della Croce Rossa Italiana che prestano servizio nella struttura.

L’episodio si è verificato oggi pomeriggio intorno alle 14.30. I volontari sono stati minacciati, aggrediti e derisi da una decina di migranti.

Secondo una prima ricostruzione i ragazzi della Cri, in tutto sette donne ed un uomo (perché mandano le crocerossine a sollazzare i fancazzisti africani), stavano distribuendo viveri e altri regali, ma quando sono terminate le scarpe è scoppiata la rivolta degli extracomunitari.

C’è chi si è spogliato, chi imprecava contro il nostro Paese (Italia merda), chi invece lanciava oggetti contro le donne. Tutto questo perché i volontari avevano terminato le scarpe da regalare. Volontari che sono stati costretti ad allontanarsi velocemente per mettersi in salvo ed evitare conseguenza ben più gravi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non è la prima volta che succede un episodio del genere in questa zona del Vibonese. L’ultima volta diversi profughi avevano bloccato la strada per protesta per avere il “Pocket money”, soldi che ricevono per gli stravizi oltre a vitto, alloggio e assistenza. In altre occasioni si è arrivati anche ad aggredire il personale medico che ha dovuto fare ricorso alle cure in ospedale con profonde lacerazioni al capo. Ma situazioni di violenza si sono vissute anche in altri centri della provincia, dalla costa all’entroterra, ospitanti i fancazzisti e ciò non fa altro che accrescere, giustamente, il malcontento della popolazione locale.



Lascia un commento