Samira Lui aveva già vinto a tavolino, poi Google svela tutto



Secondo gli organizzatori del concorso anche Miss Italia è un lavoro che le italiane non vogliono fare. Il circo dei culi tenta un disperato ritorno in Rai con l’elezione pilotata di una senegalese come ‘più bella donna italiana’. Bizzarro. Ma in linea con i desiderata di chi ha il potere di rimettere al centro della tv il programma della Mirigliani che da anni anela il ritorno in prima serata su Rai Uno.

Scelta fatta già ore prima:

Poi il web svela il trucco pescando il titolo già pronto del sito ufficiale di Miss Italia dalla cache di Google, e sono costretti a contare i veri voti da casa, che eliminano la ius sola dal ballottaggio finale. Per la delusione degli antirazzisti in tenuta permanente da combattimento.

Del resto dove puntavano lo si era compreso già all’inizio, quando l’intellettuale Facchinetti aveva fatto la lezioncina sull’integrazione per la presenza in finale di Miss non italiane: “I giovani non si pongono il problema, sono già integrati”.

Ovviamente la signorina Lui è un’ottima aspirante al titolo di Miss Senegal. Ma pensate come avrebbero raggiunto l’orgasmo i boldrini per una miss italia mulatta che si chiama ‘lui’. Fantastico.

Invece ha vinto tal Alice Rachele Arlanch, trentina di 21 anni, di una frazione (Anghebeni che conta 21 abitanti) del comune di Vallarsa, in provincia di Trento.

Ps. Miss Italia è comunque un programma penoso già di suo per come banalizza la femminilità, degradata ad esposizione di carne, ma almeno non venga utilizzato come veicolo di propaganda anti-italiana.



Lascia un commento