Roma, turista trascinata nel parco da stupratore africano



È stata sorpresa alle spalle, aggredita, toccata più volte. A poco meno di un anno dallo stupro della turista australiana a Colle Oppio, ieri mattina una ragazza americana ha rischiato di vivere lo stesso incubo in quel parco chiuso la notte per scongiurare nuove violenze. Stavolta la bestia ha agito in tarda mattinata, oltre i cancelli che dividono l’accampamento solo spostato rispetto
al passato.

Si è avventato sulla ragazza arrivata pochi giorni fa a Roma, in quel momento sola, e ha tentato di abusare di lei incurante della gente non lontana dall’area giochi. Quando la vittima ha cercato di divincolarsi, urlando e sbracciandosi in cerca di aiuto, l’uomo ha tentato di trascinarla in un luogo appartato del parco.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per fortuna un ragazzo italiano ha assistito alla scena ed ha aiutato la vittima a liberarsi, chiamando il 112 che ha arrestato l’ivoriano con permesso di soggiorno. Non è chiaro se si tratta dell’ennesimo profugo.

E’ lo stesso parco di questo stupro:

STUPRI A ROMA: FERMATO ROMENO PER VIOLENZA AUSTRALIANA

Ora l’accampamento abusivo è solo un po’ più in là rispetto allo scorso anno

ROMA: COMUNE CHIUDE IL PARCO DELLO STUPRO



Lascia un commento