Dengue in Toscana, arrivata con ‘viaggiatori’ da Asia



Si è conclusa questa notte (tra sabato 8 e domenica 9 settembre) la disinfestazione contro la febbre dengue. I tecnici sono stati attivati dal Comune di Santa Maria a Monte su indicazione dell’Asl dopo i due casi sospetti: due ‘viaggiatori’ rientrati in paese dopo un viaggio in Asia. La disinfestazione si è concentratra tra via Mariani, via Cerretti e via Capanne.

Quando non ti dicono la nazionalità dei ‘viaggiatori’, si tratta di immigrati.

“L’intervento si rende necessario – riporta il documento firmato dal primo cittadino – a seguito della segnalazione di due casi sospetti di ‘Dengue’ di importazione, di persone rientrate da un viaggio in Asia”. Sono state quindi trattate aree verdi pubbliche e private, con le consuete attenzioni per la salute dei residenti. E’ stato utilizzato “un prodotto a base di Piretroidi di Sintesi, registrato come Presidio Medico Chirurgico dal Ministero della Salute ed autorizzato all’utilizzo in ambiente civile”.

La febbre dengue è una malattia infettiva tropicale causata dal virus Dengue. Si presenta con febbre, mal di testa, dolore muscolare e articolare, oltre al caratteristico esantema simile a quello del morbillo. In rari casi comporta una febbre emorragica con perdita di liquidi, con pericolo per la vita se si arriva ad uno shock circolatorio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Come la Malaria anche la Dengue si diffonde con le zanzare, di un’altra specie. Ma se importi infetti, poi le zanzare hanno una massa critica di individui da cui veicolare la malattia. E poi l’italiano di turno muore.

Il frenetico movimento di persone da un continente all’altro darà presto vita ad una incontrollabile pandemia. E’ inevitabile. Più aumenti il numero e la frequenza di movimenti, più aumentano le probabilità di diffusione e mutazione.



Lascia un commento