Milano, algerino spacca finestrino: “Sono bravo Musulmano”



“Io sono un bravo musulmano e perciò non faccio del male agli italiani”. Così si è difeso stamani, davanti al giudice delle direttissime di Milano, un algerino arrestato ieri notte con l’accusa di tentato furto perché sorpreso da un abitante della zona della stazione Centrale mentre rompeva il vetro di un’auto con targa svizzera e rovistava dentro.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’algerino, difeso dal legale Antonio Nebuloni, ha sostenuto che, in realtà, aveva spaccato il vetro perché lui è un senza fissa dimora e aveva freddo e quindi voleva entrare nella macchina per dormirci dentro. E poi alla domanda del giudice sul perché avesse scelto proprio un’auto con targa svizzera, l’uomo ha risposto: “Sono un bravo musulmano e non faccio male agli italiani”. Il procedimento si è chiuso con un patteggiamento a quattro mesi per il tentativo di furto.



Lascia un commento