Case ai clandestini: Sgomberato bivacco ai Fori Imperiali



Termina lo sfregio dei clandestini africani ai Fori Imperiali. Sono 57 gli immigrati controllati questa mattina nel corso dell’intervento effettuato in piazza Madonna di Loreto da una task force composta da polizia, carabinieri, polizia locale, Sala operativa sociale del Comune e dall’Ama.

Lo rende noto la Questura di Roma spiegando che l’intervento era “finalizzato al controllo ed all’adozione di misure di assistenza delle persone aventi diritto”. La questura sembra l’agenzia viaggi degli Eritrei.

Sacrilegio: 200 Profughi accampati ad Altare della Patria – VIDEO

Sequestrati il gazebo e lo striscione. Il presidio – conclude la Questura – “inizialmente autorizzato, era poi divenuto abusivo, alimentato dalla presenza di persone estranee allo sgombero di via Curtatone”. Perché gli abusivi sgomberati avevano il permesso di gozzovigliare ai Fori Imperiali, questo la dice lunga sulla illegalità delle cosiddette autorità.

Sono 27 i clandestini che hanno aderito alla proposta del servizio sociale del Comune, accentando le soluzioni proposte,rende noto la Questura. In sostanza casa, quella che troppi Romani, veri, non hanno.

VERIFICA LA NOTIZIA

“La proposta del Comune per i migranti sgomberati stamattina da piazza Madonna di Loreto e’ ancora una volta inadeguata”,ha però detto Margherita Grazioli dei movimenti di lotta per l’abitare dei migranti, lei voleva case in centro.



Lascia un commento