Treviso, Prefetto minaccia Comuni senza profughi



Sembra che ospitare gli africani in fuga dalla guerra in Siria sia un obbligo nell’Italia del Pd

La Prefettura di Treviso ha pubblicato oggi un nuovo avviso pubblico volto a trovare case e hotel per i cosiddetti richiedenti asilo in quei comuni ad oggi ancora liberi dalla presenza delle truppe coloniali del PD.

Il periodo da coprire è quello compreso fra il rimo ottobre e il 31 dicembre prossimi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il sindaco di Miane (Treviso), Angela Comellere, ha intanto già fatto conoscere la sua posizione di totale chiusura rispetto a tale possibilità, motivandola con l’assenza di spazi idonei e con il fatto che le poche risorse disponibili sono destinate a “decine di casi sociali che hanno purtroppo come protagonisti alcuni milanesi che vivono in povertà. Non voglio innescare una guerra tra poveri, ma sono convinta che la prima emergenza restino i miei cittadini”.

I veri poveri sono gli italiani senza casa, non certo giovani maschi africani in fuga dalla guerra in Siria.

Prefetto Treviso (145.721,04 euro di stipendio): “Mi occupo 24 ore al giorno dei profughi”

“Farò in modo – minaccia il Prefetto di Treviso Laura Lega – che siano altri comuni d’ora in avanti a farsi carico dell’emergenza”. Fattene carico te e chi ti ha nominata, portateveli a casa vostra.



Lascia un commento