Profughi seminudi occupano strada: “Cibo non è di nostro gradimento”



Nel primo pomeriggio di ieri è scoppiata una violenta rivolta all’interno di un centro per sedicenti profughi in località Scopeti (Impruneta).

Un momento della protesta (Fotocronache Germogli)

Il 112 è stato allertato da alcuni operatori dopo che gli ospiti hanno cominciato ad urlare dalle finestre in segno di protesta. Alla base della protesta il cibo “non di loro gradimento”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Subito dopo i cosiddetti profughi, nigeriani e camerunesi, si sono riversati in strada denudandosi, agitandosi e urlando in segno di protesta a due passi dal centro cittadino.

Seminudi sull’asfalto, hanno provato a bloccare il traffico; un tentativo che è stato però subito stoppato dagli uomini in divisa. Per evitare ulteriori intemperanze, da Firenze sono arrivati altri carabinieri, stavolta in assetto anti sommossa. Solo a quel punto, di fronte a forze evidentemente troppo superiori, i migranti ‘si sono arresi’.



Lascia un commento