Mille frustate per 3 post islamofobi su Facebook – VIDEO



Raif Badawi ha ricevuto ormai 5 anni fa una condanna di 1.000 frustate e 10 anni di carcere per 3 post ‘blasfemi’ su Facebook.

La moglie, Ensam Haidar, che non vede Raif da 2 anni, ha voluto diffondere il video dell’esecuzione delle prime 50 frustate subite dal marito nel 2015, tra la folla esultante:

Questo è quello che Boldrini vorrebbe anche in Italia per bloggers, giornalisti e semplici commentatori che non condividono le sue folli idee di sottomissione etnica. In Arabia Saudita la chiamano ‘blasfemia’, qui ‘razzismo’: cambia la religione ‘offesa’, non il disprezzo per la libertà di espressione che è l’unico diritto umano inviolabile. E che differenzia il cittadino dal suddito.

VERIFICA LA NOTIZIA



Lascia un commento