Minniti blocca sgomberi clandestini se non ci sono abitazioni alternative, in centro



Il ministro dell’interno Minniti sfiducia i suoi poliziotti e carabinieri e blocca gli sgomberi dei clandestini, dopo il ‘caso’ dei fancazzisti eritrei che hanno messo a ferro e fuoco un quartiere di Roma.

D’ora in poi, fino a che non sloggeremo Minniti e gli altri abusivi dal governo, gli sgomberi di clandestini da edifici pubblici e privati potranno esserci se, e solo se, saranno presenti alloggi alternativi dove piazzarli.

Beh, una soluzione alternativa c’è, l’Africa. Ma quella di Minniti e soci è solidarietà tra colleghi che occupano un posto non loro.

“Minniti dice stop agli sgomberi degli edifici occupati se non ci sono abitazioni alternative.
Chi pensava che costui fosse finalmente ” diverso” dai suoi compagni e’ servito.
Ma d’altronde cosa ci si può’ aspettare da chi nomina capo di gabinetto il famoso prefetto Morcone, gia’ noto come candidato Pd al comune di Napoli, per la sua gestione dei migranti e la sua amicizia con Odevaine (Mafia capitale), le sue imbarazzanti telefonate, e Gabrielli a capo della Polizia?
C’è’ poco da fare il convento passa questo, amenoche’….” attacca Maurizio Bianconi, deputato di centrodestra



Lascia un commento