Vescovo ‘sospende’ il prete che si sollazza in piscina coi profughi



Dopo la foto dei sedicenti profughi portati in piscina, diventata virale dopo la diffusione di Vox, il vescovo di Pistoia, Fausto Tardelli, ha deciso di ‘sospendere’ il prete che ama circondarsi di giovani maschi africani.

Prete si sollazza in piscina con i suoi maschi africani: “Portarmeli via è un crimine”

Il prelato xenofilo non potrà celebrare domenica la messa, magari don Biancalani passerà la giornata in piscina con il so gruppo di richiedenti asilo.

La scelta del vescovo è stata dettata dall’annuncio di Forza Nuova di voler partecipare alla messa domenicale per “vigilare sulla dottrina” del parroco.

“Visto che don Biancalani afferma di interpretare alla lettera la dottrina cattolica – aveva detto Claudio Cardillo, segretario provinciale di Forza Nuova a Pistoia – i militanti forzanovisti assisteranno alla sua messa”. Dura la replica del vescovo: “Credo che qui si stiano davvero oltrepassando i limiti – scrive su Facebook monsignor Tardelli – Spero solo che si voglia scherzare, anche se lo scherzo mi pare di cattivo gusto”. A celebrare messa domenica saràquindi il vicario generale della diocesi.

Intanto, insieme alle condanne del governatore Enrico Rossi, il consigliere regionale Pd Massimo Baldi ha presentato una interrogazione “per esprimere solidarietà nei confronti di don Massimo Biancalani e condannare fermamente le manifestazioni di brutalità e le incitazioni all’odio che trascendono il limite della dialettica e del normale dibattito politico”



Un pensiero su “Vescovo ‘sospende’ il prete che si sollazza in piscina coi profughi”

  1. Non è lui che ha una Porche nel garage? Non ci meravigliamo che lavora 24 ore al giorno perchè non perde un ora per fare soldi e traffici. Ovvio che questo tipo di preti vanno radiati perchè stanno trasformando la chiesa in un Bronx.

Lascia un commento