Roma: case ai clandestini di via Curtatone, niente ai bambini italiani

Condividi!

Le minacce dei clandestini che occupavano la zona hanno vinto sui diritti dei cittadini romani, quelli veri

Le famiglie di clandestini con “minori, disabili e anziani non autosufficienti” presenti nel palazzo di via Curtatone a Roma, sgomberato dalla polizia quattro giorni fa, saranno ospitate per sei mesi in alloggi messi a disposizione della società di gestione dell’immobile. E’ la soluzione trovata nella riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza presieduto stamani dal prefetto di Roma Paola Basilone, secondo un comunicato della prefettura.

Sfrattati con bimbi chiedono ospitalità in canonica, prete li respinge: “E’ solo per i profughi”

Li conosciamo i ‘minori’ clandestini di cui millantano i media di distrazione di massa. Intanto i bambini italiani dormono per strada, ai disabili si taglia l’assistenza. Però si impone ad una società privata di mantenere fancazzisti africani sbarcati clandestini dall’Africa perché c’è la guerra in Siria.

Roma, gli immigrati si accampano in piazza Indipendenza, chiusa via SolferinoMomenti di tensione, questa mattina in Piazza Indipendenza tra forze dell'ordine e i cittadini stranieri che sono accampati nei giardinetti ai margini della strada da sabato scorso, quando sono stati sgomberati dal palazzo di via Curtatone. Parte sono rientrati nello stabile, altri, non aventi diritto, un centinaio, si sono accampati nei giardinetti in attesa di prelevare le loro masserizie, ottenute le quali, sono rimasti comunque nella zona. Questa mattina è stata intensificata la presenza di forze dell'ordine sia per tentare di rendere un livello minimo di decoro e di igiene alla piazza, sia per lo scontro verbale tra chi era dentro e chi fuori. Via Solferino è chiusa al traffico in entrambi i sensi dall'incrocio di Via Marsala.(testo: Il Messaggero)

Posted by Lucia Borgonzoni on Wednesday, August 23, 2017

La Idea Fimit S.G.R. fornirà subito le unità abitative. Le modalità operative saranno definite in un tavolo tecnico già convocato presso l’assessorato al Patrimonio e alle Politiche abitative del Campidoglio. Il palazzo di via Curtatone, vicino alla stazione Termini, era occupato dall’ottobre 2013 e vi si trovavano oltre 440 clandestini: tutti africani.

CHOC A ROMA: MAMMA E BIMBA ITALIANE SFRATTATE PER DARE CASA AD AFRICANA

Ricordiamo che a Roma è emergenza abitativa. Con famiglie che vengono sfrattate dall’amministrazione e, alle quali, non viene dato nulla dalla Idea Fimit o altre aziende private ‘massaggiate’ dal prefetto.




Lascia un commento