Milano, Italiana massacrata a sangue da marocchino fugge per strada



Presa a pugni sul volto fugge. Dopo essere stata picchiata a sangue dal compagno è scesa in strada con il volto insanguinato per chiedere aiuto.

Ha trovato una volante della polizia. La donna, un’italiana di 43 anni era terrorizzata. Ha spiegato agli agenti che l’uomo, un marocchino di 37 anni, ubriaco fradicio, l’aveva appena massacrata di botte senza motivo.

Una volta in casa della donna, il migrante ha accolto anche i poliziotti con pugni e insulti: ferendo due agenti. L’abitazione era totalmente soqquadro con vetri infranti ovunque. Una volta bloccato, erano le 3 di martedì, contro l’uomo – che fino non era mai stato denunciato per violenza nonostante non fosse la prima volta – sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Si dovrebbe dare alle forze dell’ordine licenza di uccidere. In breve tempo ci libereremmo di una discreta percentuale di feccia presente in Italia.

Qualcosa ci dice che stiamo parlando della stessa persona:

ITALIANA MASSACRATA IN PIAZZA DAL MARITO MAROCCHINO: “MI AMA” – FOTO

Non ne siamo certi. C’è un certo numero di donne ai margini della società, che ama farsi massacrare dal migrante di turno.



Lascia un commento