Gentiloni vuole dare la Cittadinanza a chi ci uccide: “Ius Soli”



Garantire la cittadinanza italiana ai figli di genitori immigrati nati nel nostro Paese “è una conquista di civiltà e un modo per valorizzare e arricchire la nostra identità”.

E’ l’ultima bizzarra uscita – di cattivo gusto dopo le ultime stragi islamiche – del presidente del Consiglio abusivo, la marchesa Gentiloni, in un articolo pubblicato su IlSussidiario.net alla vigilia del Meeting degli affaristi in tonaca di Comunione e liberazione che si aprirà domenica a Rimini con il suo intervento sul tema dell’eredità.

“Il concetto di cittadinanza in un mondo che cambia – ha aggiunto Gentiloni – non va confuso con la mancanza di certezze. Andare verso una società più aperta e multietnica non deve comportare una rinuncia alla nostra sicurezza e ai nostri stili di vita”. Su questo punto, ha ricordato il premier, “le istituzioni democratiche si giocano una parte fondamentale della loro credibilità”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gente confusa che non dovrebbe avere incarichi di responsabilità. Gentiloni non dovrebbe potere guidare nemmeno una carrozzina al parco. Invece governano, e i loro ospiti uccidono per colpa della loro incapacità.



Lascia un commento