Reggio, Figlia ministro guida la rivolta dei clandestini



E’ iniziato il trasferimento dei clandestini che la mafia locale insiste per utilizzare al posto dei robot di nuova generazione nella raccolta. Pagare italiani il giusto non se ne parla:

Testimonianza: “Ecco come governo ci sta sostituendo con i profughi”

Investire in tecnologia nemmeno, che te ne fai, quando i criminali politici ti riforniscono di manodopera low-cost che vive a spese dei contribuenti in tendopoli per fare una raccolta che dura pochi mesi?

Infatti vivranno nella nuova tendopoli allestita a San Ferdinando e aperta stamani. Al momento sono un centinaio gli immigrati che hanno preso posto, altri li seguiranno a breve, nella struttura realizzata grazie ad un finanziamento di 300 mila euro garantito della Regione Calabria. Ovvero dai cittadini locali.

Polizia contro figlia Padoan: “Ministro prenda distanze da questa vergogna”

E’ stato necessaria però una mediazione durata ore per superare l’opposizione di un gruppo di nigeriani, supportati da alcuni volontari dell’associazione Campagne in Lotta fra i quali Veronica Padoan, figlia dell’attuale Ministro abusivo all’Economia. Questi radical chic delle campagne vogliono che siano messi in case, a spese vostre.

VERIFICA LA NOTIZIA

Opposizione che ha poi portato il Questore di Reggio Calabria Raffaele Grassi, ad affermare “che la Questura sta valutando elementi che potrebbero configurare anche responsabilità penali nei confronti di queste persone”.

Figuriamoci. La figlia di Padoan commette reati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina da anni, voi ve ne siete da anni fregati.



Lascia un commento