Profugo che stupra bimbo handicappato si giustifica: “Ho chiesto il permesso”, scarcerato



REGGIO EMILIA – Il giovane richiedente asilo pakistano che ha stuprato un bambino handicappato è già libero. Finito ai domiciliari in hotel.

Non è bastata l’accusa di aver abusato di un minorenne con problemi psichici nella Bassa Reggiana a tenerlo in galera. Il Pm Maria Rita Pantani: “Ho chiesto il carcere visto che non ha domicili idonei. L’arrestato ha ammesso le sue responsabilità dicendo che il ragazzino handicappato era consenziente”. Ma non sapeva che i profughi hanno licenza di stuprare.

VERIFICA LA NOTIZIA


Lascia un commento