Sindaca PD se la spassa coi profughi tra le tombe: selfie necrofilo



NECROFILIA – In queste ultime ore è scoppiata una polemica sui social network a causa di una delle foto pubblicate su Facebook dal demenziale gruppo “Una pioggia di idee”, che si occupa di sollazzare i fancazzisti ospitati a Giaveno, in Valsusa, usando i soldi dei contribuenti e del Comune.

E li portano anche a farsi i selfie al cimitero, tra le tombe della nostra gente. Probabilmente a volere dare una dimostrazione visiva della sostituzione etnica in corso: vi stiamo sostituendo, voi morite, noi arriviamo.

Una indegna foto di gruppo che i richiedenti asilo hanno fatto sorridenti tra le tombe insieme al vicesindaco locale, tal Enza Calvo, e alla consigliera comunale di maggioranza Vercelli. Tutte e due PD, a sollazzare gli africani tra le tombe.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sono numerosi i commenti di giavenesi indignati: “Una foto al cimitero in mezzo alle lapidi non mi sembra tanto intelligente” scrive Danilo sul social network, “Mancanza totale di rispetto per farsi pubblicità” aggiunge Michela. “Veramente di cattivo gusto queste fotografie fatte nel Cimitero. Che è un luogo sacro e dove riposano i nostri Cari, luogo di dolore e preghiera” afferma Annamaria.



Lascia un commento