Guardiacoste libici sequestrano nave Ong in attesa barconi, allertati da C-Star



Nel pomeriggio di oggi collaborazione tra guardia costiera libica e la nave identitaria C-Star di Defend Europe:

La nave Golfo Azzurro dell’Ong Open Arms è stata prima individuata da C-Star mentre stava per entrare in acque di competenza libica ‘a caccia’.

Allertati i guardiacoste libici, questi hanno raggiunto i trafficanti umanitari e li hanno bloccati per due ore:

la Golfo Azzurro è stata invitata dai libici ad allontanarsi dalla loro zona Sar di competenza. «Away and never come back», «Andatevene e non tornate più» sarebbe stato l’ordine impartito dai militari di Tripoli. Comunica la C-Star la nave degli identitari che per tutta la giornata ha tallonato la Ong: «Un capitano della Guardia Costiera libica ci ha contattati e ha dichiarato che loro hanno il nostro stesso obiettivo. Abbiamo offerto la nostra cooperazione». Alla fine la crisi si è risolta con la Golfo Azzurro che si è allontanata verso Nord dirigendosi a Malta. Dove c’è un governo che, come il nostro, dà loro protezione. Loro, in cambio, hanno la promessa che non ci saranno sbarchi nelle loro isola.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ieri, invece, la C-Star aveva tallonato la Acquarius della Ong Mediterranée, una delle poche ong rimaste in zona dopo la chiusura del governo di Tripoli:



Lascia un commento