Profughi prendono a schiaffi volontari: “Cibo poco vario” – VIDEO



Scontri tra i fancazzisti camuffati da profughi ospitati all’hotel Parlapà di Alpignano e gli operatori che li ‘gestiscono’. Da alcune ore è in corso una protesta. Sono intervenuti anche i carabinieri per cercare di riportare la calma all’interno della struttura che ospita 339 fancazzisti africani.

I migranti lamentano la scarsa qualità del cibo e il trattamento troppo restrittivo: “Non ci permettono nemmeno di comprare dei vestiti” gridano.

Il sindaco di Alpignano, Andrea Oliva: “La protesta non è accettabile perché gli ospiti del centro possono mangiare negli spazi comuni e muoversi liberamente – spiega il primo cittadino – La regola che vieta di portarsi il cibo in camera vale in tutti i centri ed è pensata per evitare che si usino alimenti mal conservati. La protesta riguarda il cibo in camera che non è permesso. Il cibo è di qualità e loro si lamentano per la scarsa varietà, non per la qualità”.

L’albergo è stato preso in gestione dall’associazione di affaristi Acuarinto, che si occupa del business in diverse parti d’Italia e che ha ricevuto l’incarico dalla prefettura di Torino.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Lo schiaffo forse lo ha preso il direttore”.



Lascia un commento