Prete trafficanti ammette: “Mio numero ai detenuti africani” – Video



In sostanza, Don Zerai, denunciato da Vox già nel 2013 per il suo traffico telefonico con la Libia, ammette che i peggiori detenuti libici – molti sono detenuti nelle carceri di quel paese per terrorismo – hanno il suo numero: ergo, anche grazie a lui, mezza popolazione carceraria africana si è trasferita in Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il cosiddetto sacerdote eritreo risulta indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: il suo nome compare nell’inchiesta di Trapani, la stessa delle ong. Ma è da Catania che arriveranno le migliori soddisfazioni.



Lascia un commento