PROFUGHI PRENDONO OSTAGGI E CHIEDONO RISCATTO PER RILASCIARLI



Gli otto presunti minorenni ospiti della comunità alloggio “Tempio della felicità di Mary” a Caivano vicino Napoli hanno sequestrato un operatore della struttura.

Solo l’intervento dei Carabinieri che hanno fatto irruzione nell’appartamento ha permesso che venisse liberato.

I profughi chiedevano un riscatto di 380 euro ciascuno per liberare l’operatore.

Stando a quanto ricostruito dai volontari e dai gestori della struttura, i ragazzi sarebbero stati avvicinati da ignoti alla stazione di Napoli centrale che gli avrebbero offerto documenti falsi proprio per una cifra intorno ai 380 euro. Sono stati tutti arrestati dai Carabinieri di Casoria.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lascia un commento