Bolzano, blocchi di cemento contro i bivacchi dei clandestini



Il Comune di Bolzano ha deciso di smantellare i bivacchi abusivi dei migranti senzatetto. Sono partiti così i lavori lungo l’A22 che traversa il capoluogo altoatesino. Come riferisce il quotidiano Alto Adige la prossima tappa sarà la chiusura dei ponti utilizzati come riparo da decine di persone che dormono all’aperto tra cui decine di richiedenti asilo esclusi dai progetti di accoglienza e senzatetto europei. Gli operai della società autostradale hanno bloccato gli ingressi sotto il cavalcavia dell’autostrada a Bolzano con blocchi di cemento. “C’è un problema di decoro e c’è soprattutto, dal nostro punto di vista, un problema di sicurezza. Questi ripari di fortuna vengono ricavati sotto i giunti dei piloni. E’ un area che deve essere lasciata libera”, dice il direttore tecnico dell’A22 Carlo Costa al giornale. A breve partiranno i lavori per blindare le campate dei ponti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quando non metti i blocchi alle frontiere, poi finisci per metterne, tanti, dentro le città.


Lascia un commento