Libera circolazione UE: Uova contaminate anche in Italia

L’Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil. Lo ha detto un portavoce della Commissione UE.

La Commissione UE ha convocato per il 26 settembre una riunione di alto livello con i ministri e le autorità interessate dalla vicenda delle uova contaminate.

La Ue colpisce ancora. Il mercato senza frontiere – e quindi senza controlli – rende più semplice la circolazione non solo di criminali, ma anche di prodotti contaminati.

Nuovi sviluppi in Francia sullo scandalo delle uova contaminate. L’insieme dei prodotti contenenti uova provenienti da allevamenti contaminati verrà ritirato dal mercato nell’attesa dei risultati delle analisi”: è quanto si legge in una nota diffusa dal ministro francese dell’Agricoltura, Stéphane Travert, precisando che “queste misure di gestione sono perfettamente in linea con le raccomandazioni formulate dalla Commissione Ue”. In caso di “risultati favorevoli” verranno invece immessi nel mercato, precisa il comunicato.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Un lotto di 48.000 uova, il 0NL43651-01, potrebbe essere stato acquistato dai consumatori”, ha annunciato il ministro dell”Agricoltura Stéphane Travert ai microfoni di radio RMC, garantendo tuttavia che questo non rappresenta un pericolo. Si tratta del primo lotto di uova contaminate dall’insetticida Fipronil venduto direttamente nei supermercati francesi.

Tutto in attesa di prodotti legalmente drogati dal Nordamerica ‘grazie’ al CETA.

I confini sono garanzia di controlli. Senza confini, non c’è sicurezza. Anche alimentare.



Lascia un commento