RIVOLTA DEI PROFUGHI, CENTRO VANDALIZZATO: “VOGLIAMO ARIA CONDIZIONATA”



Rivolta scatenata dall’assenza di aria condizionata all’interno della struttura. Dalla quale è stata impedita l’uscita degli operatori.

Nuova rivolta questa mattina in un centro di accoglienza per richiedenti asilo a Dugenta, Benevento. Circa 80 fancazzisti ospiti della struttura hanno protestato a causa di una serie di problemi che a loro dire riguardavano la qualità del cibo e la mancanza di aria condizionata.

Gli ospiti di nazionalità nigeriana e ghanese in fuga dalla guerra in Siria, si sono barricati ammassando sedie e armati contro porte e finestre sequestrando di fatto gli operatori della struttura.

Sul posto carabinieri e polizia che hanno ripristinato con fatica l’ordine. All’improvviso, però, mentre era in corso un sopralluogo da parte dei funzionari della Questura, uno degli ospiti ha dato in escandescenza.

La polizia lo ha arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Sono le ipotesi di reato per le quali è finito ai domiciliari il 21enne cittadino del Mali.

VERIFICA LA NOTIZIA

Fermato il giovane è stato trasferito negli uffici della Questura di via De Caro, mentre tutti gli altri che hanno partecipato alla rivolta sono stati identificati. Ma rimangono ospiti a spese nostre.

In alto la foto di una precedente protesta nella stessa zona.



Lascia un commento