SBARCHI CONTINUANO, MA NESSUNO NE PARLA: 392 A POZZALLO



Mentre il governo e i media di distrazione di massa celebrano la diminuzione del 3,4% degli sbarchi – come se ricevere 200mila calci in culo dopo averne ricevuti 207mila l’anno prima fosse motivo di soddisfazione -, proseguono gli sbarchi, lontano di riflettori.

Come quello di 392 clandestini nel porto di Pozzallo, arrivati nel tardo pomeriggio di ieri a bordo della nave Peluso. Quasi tutti uomini e di provenienza subsahariana.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per venti di loro si è reso necessario il ricovero in ospedale. In maggioranza donne in gravidanza: tredici. Frutto del ‘lavoro’ in Libia.


Lascia un commento