PD CACCIA SINDACO ANTI-PROFUGHI DI CODIGORO



Il boss locale, il sindaco di Ferrara, chiede al partito democratico di cacciare la collega ribelle di Codigoro Vitellio: “O si ravvede o se ne vada”

“Nel Pd di Ferrara non c’è posto per tutto! Nessuno nega i problemi ma raccontar balle non aiuta. O io o la Zanardi nel Pd!”. È con un tweet che Tiziano Tagliani interviene pubblicamente sul caso nazionale reso noto da Estense.com sull’ipotesi di aumentare le tasse per i privati che ospitano fancazzisti.

La vita intelligente e il PD non sono compatibili.

VERIFICA LA NOTIZIA
Il sindaco di Ferrara giudica la “provocazione” della collega di Codigoro (provocazione trasmessa in un avviso pubblico) “un modo assolutamente superficiale per soddisfare solo la pancia delle persone. Non si può nascondere il problema, che esiste, solo per smarcarsi dalle proprie responsabilità istituzionali”. Per Tagliani a questo punto il problema diventa il contenitore partito: “o sono io dalla parte sbagliata oppure qualcosa non funziona nel Pd; ripeto, non nego il problema, ma scimmiottare Salvini non ci salverà”.

Nulla vi salverà. Il problema è salvare l’Italia prima che voi la distruggiate.



Lascia un commento