Ong, volontari Save the Children intercettati: “Carichiamo la roba”



C’è un termine, molto particolare, utilizzato dagli operatori di Save the Children intercettati mentre parlano tra loro al telefono. Ricorda Mafia Capitale.

Tra le altre cose, parlando dell’equipaggio della Iuventa, dicono: «Se tu prendi la roba da loro – ha affermato uno di questi -, vuol dire che comunque c’è una complicità tra te e loro, capito? Cioè lei se li va a prendere, te li porta a te e tu li riporti indietro», facendo chiaro riferimento alla pratica della Ong tedesca di trasbordare i migranti su navi diverse senza mai arrivare nei porti italiani. «Loro – ha detto un altro – hanno la base d’appoggio a Malta, come pure il Moas».

VERIFICA LA NOTIZIA

Questo, oltre a tutto il resto, descrive bene quale sia il pensiero di questi volontari. Per loro, i migranti sono “la roba”. A meno che non parlassero di droga, ma mai penseremmo che per arrotondare le Ong trasportassero anche droga oltre ai clandestini.



Lascia un commento