ONG, SCANDALO SI ALLARGA: BARCHINI CON MILIZIANI ISLAMICI SCORTAVANO CLANDESTINI



L’inchiesta sulla ong Jugend Rettet si allarga alle altre Ong. Lo avevamo già scritto ieri.

Alcuni barchini in vetroresina farebbero la scorta ai trafficanti di esseri umani e provvederebbero a recuperare mezzi e motori.

“Quando navigavamo siamo stati affiancati da una barca in vetroresina di colore bianco e nero, con una persona a bordo che aveva i capelli rasta lunghi e indosso un cappello di paglia. Era un arabo e ci ha indicato la direzione da seguire per raggiungere l’imbarcazione che poi ci avrebbe soccorso. A un certo punto ci ha superato a forte velocità, ma è andato verso il largo, per poi tornare indietro e intercettarci quando ci siamo trovati in forte difficoltà. Sono barchini che effettuano un servizio di staffetta e scorta ai gommoni dei migranti. Stazionano nelle zone dove avvengono i soccorsi e dove sono presenti le navi delle ong”, ha raccontato un clandestino, tal Jeuray Awale, prelevato il 10 giugno dalla nave Sea Watch 2, in Libia.

Ecco: le Ong mandano barchini a caccia di clandestini. Barchini con “uomini arabi”. Trafficani. O peggio: miliziani islamici.

VERIFICA LA NOTIZIA

Inoltre, c’è un altro mistero nell’inchiesta e nell’attività di Iuventa: si tratta di un incontro in mare nelle vicinanze di Lampedusa con la nave fantasma Shada (forse una petroliera francese). Secondo gli investigatori, si tratterebbe di una nave che prima batteva bandiera boliviana e che ora “è priva di bandiera, dopo essere stata radiata da quello Stato”. Fermata e controllata dalla Marina militare, a bordo della nave Shada sono stati identificati i cinque membri dell’equipaggio, tutti provenienti da Paesi di lingua araba.

ISIS sta inviando un esercito in Europa, attraverso l’Italia. Le Ong fanno da taxi.

PESCHERECCI LIBICI VERSO NAVI ONG, COSA TRASPORTANO?

La Sea Watch è stata accusata dalla marina libica di contatti diretti con i trafficanti e i miliziani islamici:

MARINA LIBICA CACCIA NAVI ONG CHE ASPETTAVANO BARCONE CARICO: “INTERCETTATA COMUNICAZIONE CON SCAFISTI”

Trafficanti umanitari. Finanziati da speculatori d’alto bordo.


Lascia un commento