SALA HA LA SCORTA, A LUI NON SERVONO I MURI



Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si trova da circa una settimana sotto scorta della Polizia locale, in occasione delle sue uscite pubbliche. Perché no ai muri, si alla scorta. Per chi può.

La decisione sarebbe legata alle manifestazioni e alle azioni di dissenso portate avanti da CasaPound contro il sindaco. “E’ una decisione del questore che vivo con tranquillità. Spero che sia un momento. Farei se possibile a meno”, ha commentato. A chi gli ha chiesto se la decisione sia legata a CasaPound, il sindaco ha aggiunto “forse si. Però, ripeto, nel momento in cui il questore decide, io mi adeguo.
Poi, tutti i milanesi sanno che ho uno stile per cui cerco di vivere come prima, per cui speriamo che sia un momento così”. Alla domanda se ha ricevuto minacce concrete Sala ha risposto: “Preferisco non commentare”.

VERIFICA LA NOTIZIA
Buffone. I cittadini non possono girare con la scorta alla stazione centrale.



Lascia un commento