LIBIA CHIEDE BLOCCO NAVALE ITALIANO: “VENITE QUI A FERMARE CLANDESTINI”



INUTILE SPIEGARE LA RILEVANZA DI QUESTA RICHIESTA CHE GENTILONI NON AVREBBE MAI VOLUTO SENTIRE

Il primo ministro libico Fayez al Sarraj concede una visita anche Paolo Gentiloni dopo l’incontro di Parigi con Micron, dove si sono decise le cose serie.

VERIFICA LA NOTIZIA
E chiede al governo italiano un sostegno tecnico con unità navali italiane nel contrasto al traffico dei clandestini: in sostanza chiede che le nostre forze militari entrino direttamente in acque libiche per stroncare il traffico portato avanti dalle Ong e dagli scafisti libici.

Ci chiedono un blocco navale. Cosa che andava fatta già anni fa e che ora, visto che viene richiesto direttamente da un paese sovrano, il governo non ha più scuse nel negare.



Lascia un commento