FRANCIA: RIVOLTA ISLAMICA NELLE BANLIEUS, 900 AUTO INCENDIATE, POLIZIOTTI ASSALITI



Ogni festa che si rispetti, in Francia, deve avere la sua dose di violenze ‘urbane’ e di auto date alle fiamme. Non è sfuggita a questa tradizione nemmeno la notte del 14 luglio, festa nazionale e anniversario della strage di Nizza.

VERIFICA LA NOTIZIA
Un totale di 897 automobili sono state bruciate e 368 ‘giovani’ sono stati arrestati. Decine di agenti feriti. Il numero di automobili bruciate è leggermente aumentato rispetto allo stesso giorno dell’anno scorso, quando 855 veicoli erano stati incendiati. Una tradizione afro-maghrebina. E pensare che in Francia c’è lo ius soli, quindi sono tutti integrati e ‘francesi’.

A Sevran, banlieu parigina di Saint-Denis, un agente di polizia è stato circondato da un’orda di 30 migranti islamici in quello che è stato un tipico tentativo di linciaggio. L’agente è stato “picchiato” prima di riuscire ad utilizzare l’arma sparando otto volte per aprirsi una via di fuga. Ferendo uno dei giovani della racaille.



Lascia un commento