Profughi islamici pestano a sangue 2 gay, ridotti in fin di vita



Alcuni richiedenti asilo di un hotel per profughi in Germania hanno picchiato a sangue due omosessuali, riducendoli quasi in fin di vita. I due sono anch’essi ospiti del centro.

Il giornalista Javid Nabiyev ha pubblicato un video denuncia sulla sua pagina Facebook. Nel video si vede un uomo a terra e sanguinante.

I due hanno tentato di nascondere le proprie tendenze agli altri richiedenti asilo – una mossa che è stata raccomandata dagli operatori del centro – fino al dramma della settimana scorsa.

I due avevano contattato Nabiyev molti mesi prima dell’attacco per denunciare che si sentivano a disagio nella casa d’asilo. Nabiyev ha cercato di farli trasferirli, inutilmente.

VERIFICA LA NOTIZIA
I media tedeschi non hanno diffuso la notizia. Non è ‘educato’ farlo nella Germania di Mama Merkel, rischi una denuncia per ‘diffusione di odio’.

Solo uno degli aggressori è stato individuato dalla polizia tedesca. Ma è stato rilasciato subito dopo un interrogatorio, ed è tornato nell’hotel per profughi.



Lascia un commento