Italiano rinuncia ai soldi per principio: “Non affitto casa ai Neri”



Qualcuno resiste alla colonizzazione afro-islamica, per questo va punito

VERIFICA LA NOTIZIA

“Non affitto casa ai neri, andate via”. Così il proprietario di due appartamenti a Riano Flaminio, vicino a Roma, ha negato la casa a nove dipendenti, tutti africani, di una società di logistica nonostante un regolare contratto d’affitto già firmato dall’azienda. Il caso è stato denunciato dal sindacato Usb e da due consiglieri comunali del Pd di Riano Luigi Poeta e Luca Abbruzzetti.

Il mondo alla rovescia. Sindacalisti e Pd, invece di denunciare la società di logistica che invece di assumere italiani assume ben 9 africani, denuncia chi non vuole guadagnare con l’invasione. Un tempo si premiava il patriottismo, oggi si punisce e si premia, invece, il cuckoldismo degli affaristi. Il PD che con le coop fa milioni di euro speculando sull’accoglienza degli africani, cosa volete che comprenda di una scelta del genere? Loro conoscono solo il colore dei soldi, non ideali.

Un giorno, quando saranno un numero normale, potremo tornare a comportarci in modo normale, ma ad oggi siamo in guerra, e dobbiamo resistere ad una invasione: ergo, chi affitta casa ad immigrati è un collaborazionista, perché facilita la sostituzione etnica in corso.

Da Vox un applauso. Ovviamente al patriota. Che avrà dei guai. Purtroppo lo Stato è al momento in mano a fanatici stile Boldrini, quindi chi vuole resistere all’invasione deve farlo in modo intelligente.


Lascia un commento