RENZI PARLA, ONG SCARICANO ALTRI 1.000 CLANDESTINI IN ITALIA



Giornata di pesca, ieri, per le Ong impegnate nel traffico umanitario dalla Libia all’Italia. Sette le navi impegnate che, dopo i 766 clandestini raccattati il giorno prima, dall’alba di ieri hanno preso a bordo altri 388 coloni.

Duecentocinquantacinque dal team spagnolo della Proactiva Open Arms, che è spagnolo ma scarica tutto il suo carico in Italia. La Aquarius ha pescato 133 clandestini, mentre nella stessa zona sono impegnate anche la Vos Prudence di Msf che nel frattempo ha trasbordato su una motovedetta della Guardia costiera li 358 africani raccattati il giorno prima, la Vos Hestia di Save the children, la Iuventa, la Seaeye e la Minder. Tutti a caccia grossa.

VERIFICA LA NOTIZIA
La Phoenix di Moas è arrivata stamani a Trapani con più di 350 ‘persone’ a bordo. A Pozzallo invece i 481 migranti, a bordo della nave Peluso, recuperati in diverse operazioni in Libia. L’indicazione dei porti è stata fornita dal Comando generale delle Capitanerie di porto che – precisa l’Ufficio stampa – “ieri pomeriggio non era ancora a conoscenza dei porti di destinazione, normalmente assegnati alle unità navali al termine delle operazioni di soccorso dei migranti”.



Lascia un commento