Maiale vietato in asili per non turbare bambini islamici



Salisburgo ha vietato la carne di maiale nelle scuole della città in esecuzione di una scelta che i funzionari locali hanno difeso dicendo che soddisfa le esigenze dei bambini musulmani.

Il divieto non è era stato annunciato ed è rimasto in vigore fino a quando i genitori dei bambini che frequentano gli asili nido nella città non hanno scoperto, per caso, la sua cancellazione dai menù scolastici.

Un funzionario dell’ufficio del sindaco di Salisburgo ha detto che il divieto di carne di maiale è stato messo in atto “tra le altre cose, per le esigenze dei bambini musulmani”.

L’ufficio del sindaco Social Democratico (SPÖ) Anja Hagenaue ha confermato le accuse dicendo che, mentre non esisteva un ordine ufficiale dato dal governo di sinistra, il divieto era in vigore ormai da circa cinque anni. La signora Hagenaue ha aggiunto che i bambini preferiscono il pollo e le carote alla carne di maiale. Sicuramente, le carote.

Salisburgo è il secondo capoluogo regionale in Austria a bandire il maiale dal menù scolastico, il primo è stato Bregenz, nella regione più occidentale dell’Austria di Voralburg.

VERIFICA LA NOTIZIA
ServusTV, un canale televisivo relativamente nuovo finanziato dalla società di bevande energetiche Red Bull, ha intervistato i genitori dei bambini che frequentano gli asili nido a Salisburgo e commissionato un sondaggio, secondo il quale il 78% degli austriaci pensa che la carne di maiale deve essere inclusa in tutti gli asili.

La questione della carne di maiale nelle scuole che hanno crescenti popolazioni musulmane è scoppiata in molti paesi europei negli ultimi anni. Italia compresa.


Lascia un commento