Ragazzino disabile muore in un casa fatiscente

Cristian, 16 anni, ragazzino tetraplegico e con un solo polmone è morto oggi a Messina dopo atroci sofferenze: il ragazzo stava male dalla nascita ma negli ultimi anni le sue condizioni di salute erano peggiorate da quando si era trasferito nelle case popolari del villaggio di Zafferia, che sono in condizioni disastrose: molto umide – troppo per lui, con un solo polmone – essendo state costruite su una falda acquifera e un terreno argilloso.

Messina senz’acqua: il sindaco firmava ordinanza urgente per accogliere profughi

Ora i familiari annunciano azioni legali contro il Comune che non avrebbe fatto niente per trovare una diversa sistemazione al ragazzo, il cui stato di salute sarebbe precipitato proprio in seguito alle condizioni fatiscenti e insalubri dell’alloggio dove era costretto a vivere.

Messina: 200mila euro, per mantenere i ‘profughi’ stravaccati sul divano – FOTO

I genitori e Valentina Roberto del “Fronte popolare auto organizzato” annunciano denunce contro le istituzioni che, a loro dire, non sono state in grado di intervenire in modo efficace.

Razzismo a Messina: le villette agli Zingari, sfrattate famiglie italiane

Uccidiamo i nostri ragazzi per mantenere i figli degli altri. Stato di merda.

VERIFICA LA NOTIZIA



Lascia un commento