PROFUGO NUDO SEMINA IL PANICO: PICCHIA DONNA E ANZIANO, VANDALIZZA STRADA



Ha seminato il panico per le strade della città. Lungo il suo percorso, compiuto tutto passeggiando completamente nudo tra le auto, ha picchiato cinque persone, vandalizzando l’arredo pubblico. Un altro profugo.

Alla fine sei carabinieri sono riusciti ad immobilizzarlo e arrestarlo. Perché non si possono abbattere le risorse moleste, sarebbe sacrilegio nella nuova religione dell’accoglienza forzata.

E’ accaduto a Busto Arsizio, nel varesotto. Il migrante nudo e molesto è un trentenne nigeriano, richiedente asilo e ospite di un vicino centro di accoglienza.

VERIFICA LA NOTIZIA
L’uomo – stando a quanto ricostruito dai carabinieri, che hanno ricevuto in pochi minuti una cinquantina di segnalazioni – ha iniziato a vagare nudo per la città in via Magenta. Da lì, si è scagliato contro chiunque avesse la sfortuna di incrociare la sua strada: una donna, un anziano e due uomini che si erano fermati proprio per prestare soccorso alle prime due vittime.

Arrivato in piazza Manzoni, il trentenne ha poi colpito con calci, pugni e schiaffi un quarantenne al quale avrebbe voluto rubare il portafogli. A quel punto, sono arrivati i carabinieri, che hanno utilizzato lo spray al peperoncino per bloccarlo.

Ed ecco, grazie ad Andrea per la segnalazione, cosa dicevano pochi giorni fa i gestori del centro che lo ospita: http://www.varesenews.it/2017/07/noi-che-abbiamo-parlato-coi-migranti-vi-diciamo-di-non-aver-paura/635688/


Lascia un commento