Finti profughi ma veri spacciatori, in hotel il centro dello spaccio



Ieri pomeriggio i militari della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, nell’ambito di servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti hanno individuato tre soggetti detentori di sostanze stupefacenti.

Arrestati DRAME Fanssou, venticinquenne senegalese, già noto alle forze dell’ordine; BASS Yankuba, diciannovenne del Gambia, incensurato; BALDE Musa, ventunenne del Gambia, incensurato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tutti sono profughi residenti in via Errante vecchia km.6 presso il C.A.S. “La Locanda”. I predetti, notati in contrada Latomie al margine della via Filo, venivano sorpresi in possesso di 60 grammi di sostanza stupefacente di tipo “hascish” suddivisa in dosi, confezionate e pronte per la vendita. Nel corso della perquisizione personale veniva rinvenuto anche del denaro contante, sottoposto a sequestro.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito e come disposto dalla Procura della Repubblica di Marsala, saranno trattenuti presso le camere di sicurezza di questo Comando, in attesa di giudizio direttissimo.



2 pensieri su “Finti profughi ma veri spacciatori, in hotel il centro dello spaccio”

Lascia un commento