ITALIANO SENZA LAVORO SI IMPICCA, SINDACO ACCOGLIE PROFUGHI



Si è ucciso in casa, impiccandosi, e a niente ha potuto l’arrivo dei soccorritori. L’uomo – italiano – viveva una situazione personale molto difficile, da diverso tempo, anche a causa di problemi di salute che ne avevano condizionato la possibilità di trovare un lavoro.

Un’esistenza difficile e sfortunata, a cui ha deciso di porre fine con un gesto disperato. La notizia del suicidio, quando ha iniziato a circolare nel paese dove viveva, ha destato grande commozione. Tante le persone che lo conoscevano e che sapevano delle difficoltà con cui doveva convivere. Anche perché lui stesso più volte aveva manifestato disagio pubblicamente, attraverso la sua pagina Facebook.

VERIFICA LA NOTIZIA

Attraverso il web aveva anche chiesto aiuto, messaggi che letti oggi rendono ancora più dolorosa la notizia del suo tragico gesto. «Era un nostro compaesano», è la domanda che in tanti pongono e si pongono da ieri, da quando si è saputo del suicidio: «Davvero – scrive qualcuno dei suoi amici – non si poteva fare di più per lui?».

A quanto pare no, visto che Sindaco e assessore erano impegnati in questo:


Lascia un commento