Poliziotto in servizio su metro contagiato da Meningite, in coma



Meningite. La diagnosi dei medici dell’ospedale Spallanzani, dove il giovane poliziotto della Sezione Volanti di Roma è stato trasferito ieri mattina dopo la febbre improvvisa. L’agente, ora ricoverato in coma, è sotto osservazione e in prognosi riservata nell’istituto specializzato nella cura delle malattie infettive. Ma la preoccupazione tra i colleghi, e non solo, è tanta.

MENINGITE DA DOVE PARTONO I BARCONI – CLICCA

Il poliziotto, 26 anni, dorme al terzo piano della storica caserma Maurizio Giglio in via Guido Reni, proprio sopra la mensa e il bar, e svolge servizio antitaccheggio, principalmente a piedi, sulla metropolitana e sugli autobus, a stretto contatto con le persone. Quel tipo di ‘persone’.

AFRICA SUB-SAHARIANA: DOVE MENINGITE E’ ENDEMICA

VERIFICA LA NOTIZIA
«Al momento non si hanno notizie sulla positività di agenti batterici, potenzialmente responsabili della condizione» del giovane, specifica con una nota di ieri la Questura di Roma.



Lascia un commento