Islamica vergine acconsente a sesso, ma solo anale: fidanzato la violenta



E’ finito sotto accusa per violenza sessuale un islamico residente ad Urbino. Il giovane ha conosciuto una ragazza tramite Facebook. Dopo due mesi di contatti sui social network, in cui i due si sono scambiati foto osé, hanno deciso di incontrarsi.

VERIFICA LA NOTIZIA
Da lì, la discussione riportata nei verbali: secondo quanto è emerso nel corso dell’udienza la ragazza, anche lei musulmana, aveva acconsentito ad avere esclusivamente rapporti anali, mentre lui l’ha costretta con la forza ad avere un rapporto completo.

La giovane – come rivela il giornale locale – ha riportato svariate ecchimosi sul braccio e sul petto a testimonianza della violenza. La perdita della verginità ha, inoltre, determinato gravi conseguenze sociali per la ragazza perché, essendo di religione islamica, rischia il ripudio dalla famiglia e dalla comunità islamica: nell’islam lo stupro non esiste, è sempre colpa della donna. La prossima udienza sarà il 20 dicembre 2017 presso il tribunale di Urbino.



Lascia un commento