Ragazza italiana sfregiata da Nordafricani a Pavia – FOTO



“Mi sono trovata al posto sbagliato nel momento sbagliato”. In Italia al tempo dell’immigrazione.

A parlare è Federica Irianni, 31 anni: finita in ospedale con una scheggia di vetro nell’occhio. Il posto sbagliato è il centro storico di Pavia.

“È successo verso mezzanotte e mezza – spiega la ragazza – in piazza Cavagneria. Ero insieme a una mia amica, siamo passate di lì per andare verso Strada Nuova. Abbiamo visto un gruppo di persone, sembravano nordafricani, che stavano litigando. Abbiamo provato a ritornare sui nostri passi, camminando verso piazza del Duomo, e ho visto arrivarmi addosso il pezzo di vetro di una bottiglia rotta”.

VERIFICA LA NOTIZIA
“Avevo paura che mi colpisse al collo – racconta – in un primo momento mi sono accorta solo di un graffietto sotto l’occhio, poi però l’occhio si è gonfiato, ha iniziato a lacrimare e mio cugino mi ha portata in ospedale, dove hanno trovato un piccolo frammento di vetro che ha provocato una lesione della cornea. Devo tornare in ospedale per un controllo”. Poteva anche andare peggio, ma lo spavento è stato notevole.

“Mi sono spaventata moltissimo – conclude – purtroppo c’è da aver paura ad andare in giro in centro la sera”. Federica è la figlia dell’ex consigliere comunale Francesco Irianni e di Daniela Barbieri, anche lei impegnata in politica con la lista Pavia città sicura. “Il problema della sicurezza in città – conferma la madre – non è in effetti nuovo, ma la situazione sta continuamente peggiorando”.


Lascia un commento