Marina libica ‘ruba’ 900 clandestini a navi Ong



La Marina libica ha avvistato e fermato ieri sei barconi, a bordo dei quali c’erano 906 clandestini. Lo ha detto il portavoce, il colonnello Ayob Ghasem, dicendo che i battelli erano a sette miglia dalle coste di Sabratha. Tra i profughi c’erano anche “98 donne, sette delle quali incinte”. I migranti, africani e asiatici, sono stati trasportati al porto di Zaouia e poi al centro di accoglienza di Al Nasr.

VERIFICA LA NOTIZIA
Protestano le Ong, che però si sono rifatte oggi, riuscendo a traghettare in Italia almeno 800 fancazzisti con il coordinamento del governo Gentiloni.

Basterebbe sostituire i trafficanti delle Ong con navi della Marina e fare un blocco navale, consegnando chi tenta di passare alla Marina libica. Normale. Ma Pd-Vaticano e ‘ndrangheta rimarrebbero a bocca asciutta. Il loro governo non può permetterlo.



Lascia un commento