Sei contro Ius Soli? Figlio Gassman ti “prende a calci in culo”



Dal basso della sua preparazione intellettuale, il figlio dell’attore Gassman è sceso in campo a suon di insulti a favore dello Ius soli. Non l’hanno presa bene i suoi follwer su Twitter, ai quali ha risposto col tono da intellettuale d’alto bordo: “Vi prendo a calci in culo”.

«#Ius soli una caciara infinita… individui che urlano, spingono, una repubblichetta del centro America … chi nasce in Italia è italiano», è stata la presa di posizione dell’attore, accompagnata dalla foto della bagarre che si è scatenata nell’aula del Senato. Al cinguettio di Gassmann in molti hanno risposto argomentando che l’automatismo non regge e che nascere in Italia non significa affatto nascere italiani. L’attore ha replicato a quasi tutti, per lo più malcelando una certa stizza nei confronti delle posizioni contrarie alla sua. In alcuni casi, poi, è arrivato a un vero e proprio scontro diretto.
Sei contrario allo Ius soli? Allora sei «un razzistone»

VERIFICA LA NOTIZIA
A un utente che gli ha scritto che è «troppo ignorante per capire le conseguenze di questo tipo di legge in questo momento storico», invitandolo a «parlare di televisione», Gassmann ha risposto con un «ti evito volentieri di leggermi, razzistone».

«A Ga’ pensa a ffa i firm. Risparmiace i soliti buonismi d’accatto: la questione non è ideologica per anime belle, ma pragmatica», gli scrive un utente, al quale Gassmann replica con il garbo, la disponibilità al confronto e la sofisticata argomentazione di un «se ti do ‘n carcio in culo continuerai a chiamarmi buonista?».

Ah, tanto per acculturare il figlio di Gassman: nelle repubblichette del Centroamerica c’è lo Ius Soli. E anche per questo, sono repubblichette.


Lascia un commento